Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...





Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic


Cala il sipario
a un lungo sonno s’avvia
natura dorme

(haiku)

© Rosemary3

Image and video hosting by TinyPic

A mio padre…


Quando il crepuscolo ogni cosa avvolge,
ritornano coi
ricordi,
emozioni mai sopite...
Tu, cara presenza della mia infanzia, 
davi
la giusta soluzione ai ogni problema...
Tu, col tuo sorriso pronto 
a dipanare la matassa della vita…
Adesso non sei qui…ed io piango
sul mistero della tua dipartita…


Rosemary





 

28 commenti:

Rosemary3 ha detto...

[parole come lacrime mai asciugate...in silenzio raccolgo i pensieri e li getto nel fossato dei vorrei]


Morfea77

Rosemary3 ha detto...

Bello questo ricordo anche se velato di tristezza.

:-)


Diana1


Rosemary3 ha detto...

..una bella dedica..titty


neraorchidea


Rosemary3 ha detto...

Malinconica immagine aleggia in te e ben hai saputo dipingere in qst versi


ambradorata


Rosemary3 ha detto...

Un ricordo...sempre molto vivo nel tuo cuore.

Dali


StregaLunare


Rosemary3 ha detto...

Semplice ed intensa, reale nella sua vera sofferenza.


Loreta


Anghelu ha detto...

Bellissima dedica, questa tua, sono felice di rileggerla qui da te.

Ciao Ros, ti auguro una buona serata

Rosemary3 ha detto...

Quando un papà lascia la traccia...e che traccia!!!


Melarea


ambradorata ha detto...

un abbraccio amica cara loro sono con noi sempre

tuttominuscolo ha detto...

non so dove e come, ma so che ci sono, il tuo papà, il mio, e tutti quelli che sono andati via

rakel48 ha detto...

I nostri cari ci vivono accanto, il loro ricordo non ci lascerà mai.


Un abbraccio rakel


P.S. ti ho letta e commentata

su scrivi .com, ma non riesco a collegare il tuo nik, Quale?

doraforino ha detto...

Una delicata dedica per il tuo papà e per tutti i papà del mondo.Sempre saranno accanto a noi ,infondendoci sempre tanto amore per la vita!.Buona settimana Rosemary. Un abbraccio Dora

baronerosso1 ha detto...

..dalle tue righe piovono tristi e nostalgiche lacrime nel ricordo di un profondo amore che ti ha riempito tanto e tanto vuoto ti ha lasciato...Nel rimpianto del tempo passato afferra i sorrisi ed i giochi di allora e trascorri assieme un po' di tempo...

SAPPHIRE5954 ha detto...

BELLA QUESTA TUA POESIA...MI HA RIPORTATA INDIETRO NEL TEMPO, QUANDO MIO PADRE ERA VIVO ED IO ERO APPENA UNA SPOSINA. PAPA' FECE APPENA IN TEMPO A VEDERE NASCERE IL MIO SECONDO FIGLIO, CONCEPITO APPOSTA PER DARGLI UN MOTIVO PER NON LASCIARSI SCONFIGGERE DALLA MALATTIA...L'UNICA COSA CHE MI DISPIACE E' CHE QUEL NIPOTINO NON FOSSE UNA NIPOTINA...LUI AVREBBE GRADITO MOLTO UNA FEMMINUCCIA.

ciaopino ha detto...

Complimenti, Rosemary, per questa tuo delicato ricordare il padre... il mistero della morte si risolve nel mistero della nascita e quest'ultimo svela il senso e il significato del primo...

Un abbraccio.

Ciao, pino

GiardiniDiMaya ha detto...

Una dedica struggente e bellissima...

Un grande abbraccio

Maya

Rosemary3 ha detto...

Molto tenera, dolcissima come sei tu.

Un abbraccio forte, Manuela


Anake


Rosemary3 ha detto...

Una distanza che lascia intatte le emozioni...molto sentita questa poesia.


silverdeer


Rosemary3 ha detto...

Carezzevole ricordo...una tenerezza che ti nasce dentro per la figura di chi ti ha lasciato...ma che ,ancora, è accanto a te...


:) ele


stelleecieloblu


Rosemary3 ha detto...

E' difficile colmare quel vuoto...perchè la presenza è cmq molto forte sempre...


Lia


angelvenus


Rosemary3 ha detto...

Non ci si rassegna a un dolore cosi ma si va avanti

fino a ricordarli con un sorriso

perchè non sono mai andati via del tutto.

Un abbraccio Ros.


StreGattaBlu


Rosemary3 ha detto...

eh già amica di blog, la morte è un mistero e anche io mi sono chiesta tante volte il perché. Ma a noi mortali non è dato sapere e continueremo a cercare invano le risposte che chissà chi conosce. Eufemia


eufemiaG


davedomus ha detto...

Mio padre spiccava per la sua assenza ma è sempre stato nei miei ricordi...io sono fibra della sua fibra...splendidi versi

Ciao

Rosemary3 ha detto...

capisco il tuo dolore.. molte belle le tue parole


alonesoul


occhigrigi ha detto...

Un abbraccio.

nataasettembre ha detto...

E' sempre un dolore rinunciare ai propri cari, e nel giorno dedicato ai papà, sono con te a ricordare il mio...ciao

utente anonimo ha detto...

Presenza muta e vigile, soffrivi e mascheravi le tue ansie, non una carezza non un bacio durante la mia gioventù. L'abbraccio che mi davi prima di mettermi in viaggio il modo in cui ci guardavamo, ci rendeva entrambi consapevoli che forse non ci sarebbe stata una prossima volta. Ci siamo ritrovati soli in una stanza buia tu con i tuoi incubi ed io li vicino a te, ti ho accarezzato i capelli, quel gesto ti ha tranquillizzato, quante cose avrei voluto dirti ma un nodo alla gola mi ha impedito di parlare, riuscivo soltanto a tramettere tutto quello che provavo con quelle carezze, ciao grande saggio vecchio, mi manchi tanto Papà


grazie Rose finalmente sono riuscito a piangere

Phil

doraforino ha detto...

E' bello ritornare a ritroso sulla pagine infittite dal tempo!..

Oggi mi accocolo tra le pieghe segrete del cuore e rivedo insieme a te pagine familiri che ci hanno viste felici insieme ai nostr cari... Ed è bello sempre riaprire i cassetti della memoria. Per il tuo papà.per il mio papà,per tutti i papà del mondo una dolce carezzA d'amore!

A presto RosemaRY. uN ABBRACCIO. DORA

Posta un commento