Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...





Image and video hosting by TinyPic


Estro ed ebbrezza
elargisci esternando
eleganti eros

Esplodi emozionando
elettrizzante estate

(tanka)

© Rosemary3

Image and video hosting by TinyPic
sabato 26 dicembre 2009

È Natale...

Amo immensamente la mia terra e la sua lingua.
E' per questo che ho scritto qualcosa in dialetto nell'approssimarsi del Natale...
Spero vi piaccia!
C'è la traduzione, molto libera ovviamente...
GustateVi queste emozioni...in prosa...


 La conca addumata, la nanna cunta ...
Li picciriddi, dattornu ô luci pi curiarisi e davanti l'àrburu lucenti, câ vuccuzza aperta, sèntunu la nanna Saridda ca cunta di prìncipi e drai, ca cu spati e spiruni faciunu la guerra...
Sonunu li zampugni e Natali 'nta l'aria si senti...
Fora, lenta lenta, la nivi cari...

Trad.

Attraverso i vetri di una finestra illuminata, una scena di vita familiare...
La nonna Rosaria racconta una favola e, attorno al luccicante abete e al braciere acceso, i nipotini ascoltano affascinati...
S'intrecciano vicende di sfortunate principesse e draghi, salvate da coraggiosi principi, mentre nell'aria si diffonde un dolce suono di zampogne...
Fuori, silenziosamente, cade la neve...

8 commenti:

Fioredicollina ha detto...

Caratteristica questa prosa in vernacolo con traduzione meno male perchè nn ci capivo, sei sempre originale e brava cara Ros!!! spero tu abbia trascorso un Buon Natale e buon proseguo di settimana!

baronerosso1 ha detto...

Cara amica, ti giunga un pensiero aruci...
Proviamo assieme a sfogliare e mischiare i fiori della tua terra, alle stelle alpine dei miei monti innevati...
Profumo di mare e freschezza di neve...ti dono una slitta che porti soltanto sorrisi...

Buon Anno:-)

verdefronda ha detto...

La sonorità caratteristica del dialetto risuona magica in questa scenografia idilliaca di intimità familiare.  Ammiro la tua grande capacità di rappresentare in poesia dei quadretti di vita di altri tempi ricchi di infinita dolcezza.   Un grande abbraccio.  Giorgio

athenha ha detto...

Ho potuto gustare in dialetto, essendo siciliana, una bella atmosfera.
Buone feste

(non ti sono arrivati i miei auguri forse..)

albor2010 ha detto...

per fortuna conosco questo dialetto, che sentivo parlare a mia nonna...
stupenda descrizione per gesti comuni, dipinti con suoni perfetti per quel dialetto........
Mi hai ricordato mia nonna in lcune parole............ GRAZIE

raggioluminoso ha detto...

E mi fai sognare!

jalesh ha detto...

Un clima natalizio perfetto...di altri tempi...Un abbraccio bisous

sangervasio ha detto...

ho capito tutto da solo yeeeee

ho pure apprezzato :)

ciao rose

Posta un commento